default-logo

8° Edizione

Dopo il successo degli anni passati, Amnesty International Lombardia presenta l’ottava edizione del concorso Walk On Rights, l’iniziativa promossa per diffondere e trasmettere attraverso le arti e le moderne forme d’espressione i valori di Amnesty International, l’Organizzazione Non Governativa che da più di 60 anni denuncia le violazioni dei Diritti Umani e difende le persone vittime di tali abusi.

L’odio verso l’altra persona è diventato un fenomeno esteso e sempre più presente nella nostra società. Fenomeno che ormai è esploso soprattutto a livello del web.

I social media sono pieni di attacchi verso gli altri, pieni di parole d’odio; il fenomeno del cosiddetto hate speech ha raggiunto livelli molto alti e preoccupanti.

Un odio che abbraccia svariati campi: identità di genere, orientamento sessuale, religione, provenienza, condizioni socio-economiche e aspetto fisico.

E inoltre con il passare del tempo le parole di odio si sono allargate anche verso chi ha un pensiero diverso dal proprio; infatti spesso non esiste il confronto ma esiste la violenza verbale contro chi ha idee e opinioni diverse.

Negli ultimi tempi assistiamo sempre più frequentemente a scontri verbali, a insulti e a offese che hanno annullato totalmente il confronto costruttivo e migliorativo tra le persone.

Ricordiamoci sempre che le parole hanno un peso, esse possono colpire la dignità altrui, possono distruggerla.

Le parole non sono quasi mai solo parole, le parole soprattutto quelle di odio compiono veri atti di violenza sulla persona che le subisce.

L’ottava edizione del Concorso Walk on Rights si ispira proprio al concetto di “non odio”.

Perché ognuno di noi dovrebbe sempre pensare “IO NON ODIO” prima di esprimersi perché l’odio è una violenza che fa male e lede la dignità umana.

Il confronto tra persone è un bene ma deve essere sempre educato, gentile e rispettoso del pensiero altrui.

Fino al 3 febbraio 2023, gli artisti interessati potranno partecipare a Walk On Rights e farsi portavoce di una tematica dalla profonda valenza sociale attraverso le proprie opere.

Il concorso, aperto ad autrici e autori senza vincoli d’età, prevede cinque diverse categorie in gara: fotografia, disegno o fumetto, musica, video, testo in prosa o poesia. Le iscrizioni dovranno pervenire entro e non oltre il 3 febbraio 2023 compilando la scheda di adesione sul sito www.walkonrights.org.

Allo scadere delle candidature, una giuria selezionata da Amnesty International valuterà le opere tenendo in considerazione, nella sua votazione, l’attinenza dei lavori presentati ai principi di Amnesty International e al tema del concorso e la loro qualità artistica.

Questa edizione del concorso è dedicata alla memoria di Giovanna Favilla, storica attivista venuta a mancare nel settembre del 2020 e l’opera che riceverà la migliore votazione da parte della giuria Amnesty riceverà il Premio Speciale Amnesty International a lei dedicato.

Durante le edizioni precedenti, Walk On Rights ha riscosso un enorme successo suscitando l’interesse di numerosi artisti nazionali ed internazionali, facendosi portavoce delle battaglie sociali e umanitarie sostenute da Amnesty International: dalla libertà d’espressione alla lotta contro la discriminazione, sino ad arrivare alla violenza sulle donne e alle tematiche LGBTQIA+. Con la presentazione della VIII edizione del concorso, Amnesty International lancia una call to action rivolta agli artisti che desiderano mettere alla prova il proprio estro artistico, ispirandosi a un tema dal forte impatto sociale, come quello dell’odio verbale contro chi ha un pensiero diverso dal proprio e contro chi si ritiene erroneamente diverso da noi.

Print Friendly, PDF & Email